Ancora tanta pioggia e rischio alluvioni sull’Italia: le previsioni

(Adnkronos) – Ancora tanta pioggia e rischio di nuove alluvioni nelle prossime ore in Italia con l'arrivo di una ennesima perturbazione atlantica che colpirà nelle zone già messe in ginocchio nelle ultime ore. E' il quadro delineato dalle previsioni meteo del weekend. La pioggia dal pomeriggio di oggi 4 novembre inizierà infatti a bagnare le regioni settentrionali e, verso sera, colpirà anche la Toscana. Mattia Gussoni, meteorologo del sito iLMeteo.it pone l’attenzione sulla saturazione del terreno non più in grado di assorbire ulteriori precipitazioni. Tutto ciò si traduce in un aumento del rischio di nuovi allagamenti; l'acqua infatti rimane in superficie senza infiltrarsi, dilavando i terreni e aumentando il rischio di frane e smottamenti. L’acqua poi andrebbe ad ingrossare ulteriormente i fiumi, dando vita a nuove esondazioni. Con riferimento alla martoriata Toscana, basta ricordare la terribile alluvione del 1966 (avvenuta proprio tra il 4 e il 5 novembre) per capire il rischio che si potrebbe correre. E nelle prossime ore le precipitazioni risulteranno abbondanti o molto abbondanti sempre sulle stesse zone, ovvero Liguria di levante, Toscana settentrionale, settori alpini, prealpini e Friuli Venezia Giulia. L’aria fredda che alimenterà il fronte perturbato oltre a far abbassare le temperature riporterà la neve fin sopra i 1000-1200 metri sull’arco alpino. Il maltempo poi si concentrerà in nottata e nelle prime di domenica 5 novembre sul Triveneto, sempre in Toscana, poi su Umbria, Lazio e Campania. Come per la precedente perturbazione anche questa sarà sospinta da venti fortissimi di Libeccio e Scirocco che soffieranno con raffiche fino a 90 km/h, provocando di conseguenza mareggiate con onde alte fino a 6 metri lungo i litorali più esposti; attenzione ancora una volta ai settori centrali e orientali della Liguria, nonché al litorale toscana. Si tratterà molto probabilmente dell’ultima forte perturbazione di questo periodo travagliato: dalla prossima settimana la pressione tornerà un po’ ad aumentare regalando giornate con più sole e meno piogge. NEL DETTAGLIO
Sabato 4. Al nord: peggiora dal pomeriggio da ovest verso est. Al centro: dopo metà mattinata peggiora sulla Toscana, in serata su Umbria e Lazio. Al sud: subito instabile su Campania, Calabria tirrenica e Salento, poi migliora in Puglia.
Domenica 5. Al nord: mattinata con ultime piogge, migliora presto. Al centro: venti forti e maltempo su Toscana, Umbria e Lazio. Al sud: un po’ instabile in Campania.
Lunedì 6. Al nord: tempo stabile. Al centro: irregolarmente nuvoloso. Al sud: poco o parzialmente nuvoloso.
Tendenza: martedì piogge al Centro, piuttosto stabile altrove. —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)