Israele, il sondaggio: crollo per il premier Benjamin Netanyahu

(Adnkronos) – Se in Israele si votasse oggi, il partito di Benny Gantz Unità Nazionale sarebbe facilmente in grado di formare una coalizione di governo. E' quanto emerge da un sondaggio condotto da Channel 12 ad oltre due mesi dal massacro del 7 ottobre e dall'inizio dell'operazione militare nella Striscia di Gaza. Il suo partito sarebbe quello che conquisterebbe più seggi alla Knesset e, sempre secondo il sondaggio, Gantz ha un indice di gradimento nettamente più alto dell'attuale primo ministro, Benjamin Netanyahu. Il sondaggio indica che i partiti della coalizione di Netanyahu otterrebbero solo 44 seggi rispetto ai 64 conquistati nelle elezioni del novembre 2022, mentre il blocco dell'opposizione otterrebbe 71 seggi nella Knesset, composta da 120 membri. Secondo la ricerca, il partito di estrema destra Sionismo religioso del ministro delle Finanze Bezalel Smotrich non supererebbe la soglia di sbarramento e resterebbe fuori dalla Knesset. 
Unità Nazionale, che si è unito al governo d'emergenza guidato da Netanyahu dopo l'attacco di Hamas, salirebbe a 37 seggi, mentre il Likud di Netanyahu crollerebbe a 18. —internazionale/[email protected] (Web Info)